top of page
Il Caso Clinico

IMPIANTI ZIGOMATICI

RIPRISTINO DEL SORRISO

Situazione iniziale

Il paziente di 72 anni necessità della sostituzione della protesi a causa di una multiple fratture degli elementi dentali superiori che reggevano la sua vecchia protesi. L’assenza di osso a livello del mascellare superiore-posteriore non ci permette l’inserimento di impianti tradizionali.

La riabilitazione implanto protesica a carico immediato viene quindi eseguita su impianti zigomatici posteriori e tradizionali anteriori.



Obiettivo

Ripristinare l' estetica e la funzione immediata in un solo intervento chirurgico senza lasciare il paziente edentulo anche nei casi dove la presenza di osso residuo è minima.


Trattamento

Chirurgia implantare post-estrattiva a carico immediato con impianti zigomatici.

Si eseguono l'estrazione, l’inserimento degli impianti e le impronte per la fabbricazione della protesi provvisoria in anestesia locale e sedazione cosciente in 2/3 ore.

La protesi, a seconda del caso, viene consegnata la sera del giorno stesso o al massimo 48h dopo l’intervento chirurgico



Considerazioni mediche

La chirurgia implantare a carico immediato, quando è possibile eseguirla, presenta enormi vantaggi per i pazienti. L’intervento è poco invasivo e consente di ridare il sorriso e le funzioni masticatorie al paziente in massimo 48h, evitando chirurgie rigenerative molto complesse. Le protesi sono avvitate fisse e non possono essere rimosse dal paziente. In assenza di osso residuo a livello del mascellare superiore, dopo un'attenta analisi radiografica e del paziente, è possibile ricorrere all’utilizzo di impianti zigomatici ed ottenere gli stessi vantaggi citati precedentemente.



bottom of page