Lo scanner intraorale

Aggiornato il: 15 dic 2020

Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante permettendo al settore odontoiatrico di avere un quadro d’insieme più chiaro e completo sulla salute del paziente.


A cosa serve lo scanner intraorale?

Lo scanner intraorale è un dispositivo elettronico che riproduce un immagine 3D delle arcate dentarie. L'utilizzo della tecnologia permette di eliminare l'uso di cere ed impasti per le impronte.


Come funziona?

È un dispositivo maneggevole e di ridotte dimensioni. Il manipolo, dotato di telecamere ad alta risoluzione, viene introdotto nella bocca del paziente e, attraverso un raggio luminoso, prende le immagini utili a ricostruire l’impronta. Le immagini raccolte vengono poi processate da un potente software che ricostruisce in maniera accurata il modello 3D delle strutture desiderate. Il dentista potrà dunque procedere con la pianificazione e la costruzione dell’apparecchio senza bisogno di prendere nuove impronte.