Sedazione cosciente

Aggiornamento: 5 giorni fa

Che cos'è la sedazione cosciente con protossido d'azoto?

La sedazione cosciente con protossido d'azoto è amministrata tramite una mascherina applicata sul naso del paziente e contiene una miscela di ossigeno e protossido d'azoto.


Sedazione cosciente con protossido d'azoto


A cosa serve?

Questa miscela svolge un azione sedativa riducendo la percezione del dolore e l'ansia. Non ha controindicazioni e può essere usato su bambini, donne in gravidanza e pazienti con problemi cardiaci.


Quali sono gli altri vantaggi per il paziente?

- desensibilizza le mucose orali rendendo le iniezioni assolutamente indolori e potenzia l’effetto dell’anestetico

- minimizza la sensazione del trascorrere del tempo

- riduce ansia, paura, stress.

- disinibisce, euforizza e lascia una piacevole sensazione di benessere.


L'azione sedativa agisce in tempi rapidissimi e alla fine del trattamento il paziente è perfettamente lucido senza nessun effetto residuo.


Cosa è la sedazione cosciente endovenosa?

La sedazione cosciente endovenosa viene praticata attraverso la somministrazione di farmaci ansiolitici via endo-venale.

Questo tipo di sedazione viene utilizzata nei casi di interventi più invasivi e che richiedono tempi maggiori e per i pazienti più difficili da gestire (disabili, autistici, odontofobici).

Il paziente rimane in uno stato di incoscienza apparente ma allo stesso tempo manterrà la coscienza e il contatto verbale collaborativo con il dentista.


Questa tipologia di sedazione può essere praticata a tutti i pazienti tranne alle donne nei primi mesi di gravidanza, a pazienti in cura con psicofarmaci e a quelli affetti da infezioni polmonari e sclerosi multipla


Quali sono i benefici della sedazione cosciente endovenosa?

  • profondo rilassamento del paziente

  • l’effetto degli anestetici locali viene potenziatosi

  • riduce la percezione del tempo e si ottiene un effetto di amnesia grazie al quale il paziente non ricorderà quasi nulla dell’intervento

  • elimina stress, paura e dolore

  • permette interventi complessi o di lunga durata in completa sicurezza

  • può essere utilizzata anche su pazienti con disabilità e non collaboranti

  • permette il costante monitoraggio dei parametri vitali del paziente


A fine del trattamento, occorre che il paziente rimane in osservazione per almeno 1 ora. Quando viene dimesso non può guidare, pertanto dovrà essere accompagnato da un familiare o un amico.


#centroandriolo #tecnologie #sedazionecosciente