Chirurgia Odontoiatrica: Apicectomia e Rizectomia

Aggiornato il: mag 4

Sono molte le branche della chirurgia odontoiatrica: tra le più importanti ci sono quella endodontica e quella parodontale. Il Centro Andriolo si occupa di chirurgia orale mettendo in campo la professionalità, continuamente formata, dei medici odontoiatri del team e le moderne tecnologie.


Di cosa si occupa la chirurgia endodontica?

La chirurgia endodontica si occupa di curare il dente che presenta un'infiammazione all'apice della radice. Quando non è possibile raggiungere l'infezione o l'ascesso con i trattamenti convenzionali, i medici odontoiatri del Centro Andriolo ricorrono all'apicectomia.


Apicectomia

L'apicectomia è la procedura chirurgica che consiste nell’asportazione dell’apice radicolare di un dente, che viene eseguita per scongiurarne l’estrazione completa.

Il dentista espone la radice del dente , e ne amputa quanto serve per arginare ed eliminare l'infezione, andando poi a chiudere i canali radicolari con materiali e compositi biocompatibili.



La chirurgia parodontale, di cosa si occupa?

Questa si occupa di tutti i tessuti della bocca, in particolare delle gengive e degli attacchi alveolari dei denti, che quando risultino infiammati formano infezioni, mobilità dentale o tasche parodontali. Per eliminare tasche parodontali profonde, si interviene con la rizectomia.





Rizectomia

La rizectomia è un intervento che consiste nella separazione delle radici di un dente pluriradicolato. Si esegue quando eventuali lesioni ossee, che raggiungano le bi/triforcazioni delle radici impediscono una corretta igiene orale, aumentando il rischio di infezioni e infiltrazioni batteriche, o in presenza di tasche parodontali profonde.