top of page

Chirurgia orale

Quando serve un intervento di chirurgia orale? Perché?

Cos'è la chirurgia orale?

La chirurgia orale (odontostomatologica) è un insieme di interventi che servono per eliminare patologie, ripristinare funzionalità e condizioni anatomiche perse, prevenire l’insorgere di lesioni tumorali.

Chirurgia orale

Riportare benessere funzionale ed estetico all’intero apparato odonto-stomatognatico, cioè denti, ossa e tessuti molli (gengive, guance, lingua).

Gli interventi

Estrazione del dente.
Analisi ed eventuale prelievo di tessuto.
Frenulectomia labiale.
Frenulectomia linguale.
Inserimento mini viti ortodontiche per ancorare gli apparecchi.
Apicectomia (endodonzia chirurgica).
Rigenerazione ossea.
Cisti dei mascellari.
Traumatologia alveolodentale.

Vantaggi:

Funzionali, biologici ed estetici.

Chirurgia orale a Vicenza dentista specializzato

Quali tipologie di interventi si eseguono?

L'estrazione del dente

L'intervento di chirurgia orale più conosciuto e diffuso è l'estrazione del dente. Sono diverse le cause che portano ad effettuare l'estrazione:

  • carie o frattura;

  • parodontite (piorrea);

  • accavallamento o inclusione dei denti;

  • infezione;

  • granuloma;

  • denti del giudizio.

Analisi ed eventuale prelievo di tessuto

La visita di controllo odontoiatrica prevede uno screening orale per intercettare eventuali anomalie dei tessuti molli o della parte ossea. In caso di presenza di lesioni sospette vengono attuati tutti gli opportuni accertamenti (oral-ID) al fine di escluderne la presenza. Se necessario si preleva un campione di tessuto (biopsia) per invio al laboratorio ospedaliero per l’analisi istologica.

Frenulectomia labiale

A volte il frenulo labiale, la sottile banda di tessuto che collega le labbra alla mucosa alveolare (attaccatura dei denti), non è nella posizione corretta causando danni funzionali o estetici. Con la frenulectomia si interviene per modificare la forma del frenulo, evitando la formazione di diastema (spazio tra i denti) e di possibile lesione ossea tra i denti.

Frenulectomia linguale

Il frenulo linguale è la banda di tessuto che collega la lingua alla mandibola e ne regola i movimenti.

Un frenulo corto limita la funzionalità della lingua con possibili disturbi alla fonetica, alla deglutizione, allo sviluppo osseo delle arcate dentarie e alla postura della cervicale. Con la frenulectomia linguale si interviene per modificarne la lunghezza, ripristinando la totale funzione della lingua.

Inserimento mini viti ortodontiche per ancorare gli apparecchi

Per un migliore ancoraggio dell’apparecchio vengono inserite delle piccole viti ortodontiche in titanio.

Questo permette di ottenere miglioramenti in tempi più rapidi e precisi in diverse situazioni: chiusura di morso aperto, spostamenti mandibolari, espansione del palato, raddrizzamento dei denti, estrusione di denti inclusi, derotazione dentale.


Altre tipologie di interventi