Live Surgery in implantologia e rigenerativa ossea al Centro Andriolo: Il corso GBR Academy


Il 26 Febbraio la GBR Academy ha tenuto presso il Centro Andriolo un corso teorico-pratico con chirurgia dal vivo, la cosiddetta “Live Surgery”, rivolto ai professionisti del settore odontoiatrico.


Il corso d'implantologia

Il corso ha previsto il trattamento chirurgico in video ripresa di un paziente dello studio che necessitava di una rigenerazione ossea per eseguire successivamente un intervento di implantologia dentale nelle condizioni ossee ideali al fine di garantire un risultato a lungo termine .

L’obiettivo del corso era quello di insegnare ai partecipanti una tra le più innovative tecniche nell’ambito della chirurgia ricostruttiva, basata sull'applicazione di griglie in titanio personalizzate sul paziente trattato.

La sala operativa, il cosiddetto “Riunito Zero”, è stata collegata via cavo alla sala corsi del centro dove i partecipanti hanno potuto vedere la chirurgia dal vivo; oltre a questo, la chirurgia è stata trasmessa anche via streaming in tempo reale a tutti quei professionisti che si erano collegati da remoto.


Cos’è la rigenerazione ossea (GBR)

Quando l'osso residuo non è sufficiente per inserire un impianto, occorre intervenire con una tecnica di Rigenerazione Ossea. Una delle tecniche più efficaci, predicibili, e versatili è proprio la GBR, dall’inglese “Guided Bone Regeneration” ovvero “Rigenerazione Ossea Guidata”. Questa tecnica permette la crescita di “nuovo osso” che a sua volta semplifica il successivo intervento di implantologia dentale, ovvero l’inserimento di viti in titanio per il supporto dei denti mancanti.

La causa della perdita di osso

L'osso del mascellare è un tipo di osso estremamente spugnoso, che supporta e sostiene i denti durante i carichi masticatori.​ Essendo funzionale alla presenza del dente, qualora quest'ultimo venga estratto, l'osso si riassorbe in modo veloce e tridimensionale. La gengiva, che copre l'osso, segue il riassorbimento adattandosi di conseguenza.

La quantità dell'osso residua sarà nel tempo sempre meno e con il rischio di interessare altre strutture anatomiche quali il nervo alveolare e/o il seno mascellare.


Le cause della perdita di osso possono essere:


L'intervento chirurgico

L'intervento, eseguito con un'anestesia locale e sedazione cosciente, come sempre prevede il nostro protocollo operativo, ha previsto:

  • un prelievo di osso autologo dal ramo mandibolare: il prelievo di osso del paziente stesso in un'altra area della mandibola è considerato da tutti il “gold standard” dei materiali da innesto, poiché fornisce tutti i fattori biologici necessari per l'innesto funzionale.

  • un rialzo del seno mascellare bilaterale: è una procedura chirurgica che mira ad aumentare la quantità di osso nella mascella posteriore (osso mascellare superiore), nell'area dei denti premolari e molari, sollevando la membrana del seno mascellare e posizionando il biomateriale osseo e l’osso autologo del paziente.

  • una rigenerazione ossea guidata mediante griglia in titanio personalizzata: si parte dall’acquisizione di una CBCT ( tomografia computerizzata) pre-operatoria; da essa è possibile ottenere un modello virtuale, sul quale è possibile disegnare e progettare una griglia digitale. A questo punto, la griglia vera e propria è realizzata mediante la tecnologia di laser-sinterizzazione, che è sostanzialmente la metodica di stampa 3D del titanio.

  • Un avanzamento bilaterale della Bolla del Bichat: la bolla di Bichat è il tessuto adiposo presente sulle nostre guance. La funzione primaria di queste bolle di grasso è quella di sostenere la guancia durante la poppata: tutti i neonati, infatti hanno il viso molto rotondo proprio per questo motivo. Nell’adulto si va a localizzare sotto lo zigomo e può essere prelevato e spostato in avanti per la ricopertura degli innesti ossei. Essa infatti è uno dei tessuti del nostro corpo con il più alto numero di cellule indifferenziate pluripotenti, le cosiddette “cellule staminali”.


I docenti


Paolo Calamai: laureato nell’anno accademico 2004 in Odontoiatria e Protesi Dentaria con il massimo dei voti all’Università degli Studi di Firenze. Diventa prima Assegnista di Ricerca e poi Professore a Contratto per l’Università degli Studi di Firenze nel Corso di Laurea di Odontoiatria e Protesi Dentaria dal 2006 al 2011. Frequenta il Master di Protesi di II livello dell’Università di Firenze ed innumerevoli corsi di perfezionamento in endodonzia, conservativa, protesi e parodontologia. Dall’anno 2008 al 2014 frequenta e si forma in Chirurgia Implantare e Ricostruttiva Ossea in Brasile prima a Florianopolis presso IPENO e poi presso l’Università Uninove a San Paolo. Allievo del Prof. M. Merli del quale porta avanti le tecniche di chirurgia avanzata ossea ricostruttiva.


Emanuele Randellini: laureato nel 2003 in Odontoiatria e Protesi Dentaria con il massimo dei voti all’Università degli Studi di Siena. Nel 2005 consegue il Master of Science Dentistry in “Protesi Fissa e Scienza dei Materiali Protesici” presso la stessa Università, nella quale è dall’anno 2003-2004 medico interno al reparto di Odontoiatria Restaurativa ed Endodonzia. Dall’anno 2004 al 2006 internato di frequenza presso il reparto di Parodontologia dell’Università degli Studi di Firenze, a fianco del Prof. R. Rotundo e Dr. F. Cairo, direttore Prof. P. Pini Prato. Nel biennio 2007-2008 frequenta e consegue il Master of Science Dentistry in Periodontology diretto dal Prof. M. De Sanctis presso l’Università degli Studi di Siena. Nell’anno 2009-2010 e nell’anno 2010-2011 si perfeziona in Chirurgia Ricostruttiva Implantare Avanzata presso l’Università Uninove e Uspe di San Paolo in Brasile. Diviene quindi allievo del Prof. M. Merli del quale porta avanti le tecniche di chirurgia avanzata ossea ricostruttiva.


Alessandro Cucchi: Nel 2009 consegue la laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Milano con il massimo dei voti e lode. Nel 2012 consegue la specializzazione in Chirurgia Odontostomatologica presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2016 consegue prima il dottorato di ricerca (PhD) in Scienze Chirurgiche Problematiche Ricostruttive in Chirurgia Maxillo Facciale presso l’Università degli Studi di Bologna e poi il perfezionamento in Chirurgia Parodontale Mucogengivale e Rigenerativa presso l’Università degli Studi di Milano. Collabora con il Centro Andriolo da 10 anni nell’area della chirurgia, implantologia e parodontologia.

È autore di diverse pubblicazioni scientifiche nell’ambito dell'implantologia e della chirurgia orale su riviste internazionali. Relatore ad eventi scientifici nazionali e internazionali nell’ambito dell'implantologia e chirurgia orale.