Gengivite in gravidanza

Aggiornamento: 25 ott 2021

Cos'è la gengivite?

La gengivite è un'infiltrazione batterica causata dall'accumulo di placca. Si manifesta attraverso gengive gonfie e doloranti, che sanguinano quando ci si lava i denti.


Perché diventa più comune durante la gravidanza?

Può manifestarsi a qualsiasi età, ma diventa ancora più comune durante la gravidanza: questo perché lo squilibrio ormonale della gestazione, e in particolare i picchi di progesterone, possono aumentare il flusso di sangue verso i tessuti gengivali, che diventano più sensibili e quindi più propensi ad infezioni.

La gengivite gravidica può manifestarsi durante tutta la gestazione, ma risulta più comune nel secondo trimestre.




Cosa fare?

È importante recarsi subito dal proprio dentista quando si verifichino questi sintomi, perché una gengivite non trattata può degenerare in una malattia più grave come la parodontite, che può portare anche alla perdita dei denti, e perché può avere conseguenze anche sul bambino, aumentando i rischi di parto prematuro.

Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che infiammazioni gengivali e dentali non curate possono scatenare una reazione a catena in tutto l'organismo, danneggiando le cellule e peggiorando il controllo e la gestione dei livelli di zuccheri e di glucosio nel sangue, favorendo lo sviluppo del diabete gestazionale.


Come prevenirla?

La cosa più importante che puoi fare per prevenire i problemi correlati alla gengivite da gravidanza è tenere sotto controllo la placca: già prima della gravidanza, è necessario mantenere una rigorosa igiene quotidiana, utilizzando prodotti di qualità e contenenti fluoro per rinforzare denti e gengive.

Un altro accorgimento importante è quello di sottoporsi ad almeno due sedute di igiene orale durante la gestazione, ed almeno una visita di controllo per prevenire la formazione di carie o gengiviti, e monitorare eventuali patologie già presenti.