La sterilizzazione degli strumenti dentali

Aggiornato il: apr 26

Come qualsiasi altra procedura medica, l'odontoiatria richiede una stretta aderenza a determinate linee guida sulla pulizia al fine di prevenire le infezioni. Il processo per mantenere puliti gli strumenti ed eliminare potenziali fonti di infezioni è noto come “sterilizzazione dentale”. Come parte della loro formazione professionale, tutti i dentisti, gli igienisti e gli assistenti ricevono una formazione sulla sterilizzazione dentale e sulla prevenzione delle infezioni.

Per rispondere alla prima parte di questa domanda, la sterilizzazione dentale uccide tutte le forme di vita microbica sugli strumenti. Mentre molti strumenti possono essere gettati immediatamente dopo l'uso, alcuni richiedono un riutilizzo e quindi necessitano di una sterilizzazione regolare. Poiché questi strumenti entrano in contatto con la bocca umana, che è essa stessa un terreno fertile per tutti i tipi di batteri, la sterilizzazione dentale è necessaria per garantire che i germi dalla bocca di una persona non si trasferiscono in quella di un'altra. Uccidendo tutta la vita microbica su uno strumento, il dentista o l'igienista garantisce che il rischio di infezione da paziente a paziente sia il più vicino possibile allo zero.


Quali strumenti vengono riutilizzati?

I dentisti riutilizzano gli strumenti?