Lo sbiancamento "click"

Aggiornamento: 9 ott 2020

Un sorriso smagliante è il nostro miglior biglietto da visita in tutti i momenti della giornata e della quotidianità.


Cosa fare quando l'igiene orale non basta?

Ma quando l'igiene orale domestica e le buone abitudini non bastano, si può ricorrere allo sbiancamento dentale: un trattamento indolore che modifica il colore dei nostri denti rendendoli più bianchi e luminosi.

Ne esistono diverse tipologie tra le quali scegliere, sempre seguendo il consiglio dell'igienista di fiducia.


Cos'è lo sbiancamento "click"?

Un metodo molto diffuso, e adatto anche a chi vuole approcciarsi a questi trattamenti in maniera soft, è quello con il cosiddetto "click", chiamato così per la forma dell'applicatore che ricorda vagamente una penna a sfera.





Lo sbiancamento con il click permette di avere denti più bianchi e luminosi in soli 10 minuti, e senza aumentare la sensibilità dei denti.


Come viene applicato?

Viene applicato alla fine di una normale seduta di igiene orale, ma grazie al suo basso contenuto di perossido non necessita di alcuna protezione gengivale, e risulta efficace subito dopo appena 10 minuti di foto attivazione con lampada UV. .


Quali sono i vantaggi? Tra i molti vantaggi di questo trattamento è che può essere eseguito anche in presenza di gengive leggermente sanguinanti o colletti dentali scoperti, in quanto la sua bassa concentrazione e velocità di azione non vanno ad intaccare altre superfici oltre allo smalto dentale.

L'effetto immediato è quello di un sorriso più luminoso e più bianco, la cui durata varia in base al singolo paziente e alle sue abitudini alimentari e di vita, ma che può arrivare fino ai 3-4 mesi.